I Palici - Sicilia nel Cuore.it

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

I Palici

Arte e Cultura > Leggende
Grotta dei Palagi

Vi sono diverse versioni sulle origini dei Palici. In una di queste si narra che i Palici venissero considerati come la personificazione di due sorgenti solforoso-termali situate presso il laghetto di Naftia, sito in Palagonia (provincia di Catania).
Mentre l’ipotesi più antica identificava i Palici come i figli  del dio  siculo  Adrano

e della ninfa Etna, figlia di Vulcano, nel corso degli anni gli scrittori greci e quelli romani cercarono di accomunare i Palici alle divinità nazionali, attribuendo così, prima, la paternità ad Efesto, il dio dei Vulcani, ed infine, dopo una  più dettagliata rielaborazione, a Zeus. Si racconta che Zeus, tradì la moglie Era con la Ninfa Talia.

Quest’ultima rimase incinta e temendo che Era, una volta a conoscenza dell’adulterio, avrebbe scatenato la sua ira contro di lei, chiese aiuto a Zeus, che la nascose sottoterra dove diede alla luce due gemelli.
Della storia dei due gemelli, narrata nelle "Etnee" di Eschilo
, oggi rimangono solo pochi frammenti.

Laghetti dei Palaci non più esistenti






Colonna libera
per pubblicità
 
Torna ai contenuti | Torna al menu