Pasta con sarde alla Palermitana - Sicilia nel Cuore.it

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Pasta con sarde alla Palermitana

Arte e Cultura > Ricette > Primi > Pasta asciutta

Ingredienti

  • 350 g di bucatini o di maccheroncini;

  • 1 kg di sarde piccoline (max. 10-12 cm);

  • 1 mazzo di finocchietti;

  • 1 cipolla grande;

  • 6 acciughe sott’olio;

  • 1 cucchiaio di passolina (uvetta sultanina);

  • 2 bustine di zafferano;

  • 1 cucchiaio di pinoli;

  • 1/2 bicchiere di vino bianco;

  • q.b. di olio extravergine d’oliva;

  • q.b. di pangrattato;

  • q.b. di sale e pepe.



Pasta con le sarde alla Palermitana

Preparazione

Pulite i finocchietti e tagliateli a pezzi. Lessateli in abbondante acqua salata, nella quale poi cuocerete la pasta, quindi non buttatela via!
Nel frattempo pulite le sarde, diliscatele, togliendo anche testa e pinna dorsale, facendo ben attenzione ad eliminare tutte le spine.
Scolate i finocchietti cotti e sminuzzateli finemente (oppure frullarli velocemente al mixer).
Tritate la cipolla e soffriggetela in abbondante olio d’oliva in una padella capiente. Unite le acciughe e muovendole con un cucchiaio di legno fatele sciogliere. Aggiungete l’uvetta,  i pinoli,  un mestolino di acqua di cottura dei finocchietti e lo zafferano.
Unite i finocchietti e fate insaporire il tutto, salate, pepate e fate cuocere ancora un po’ eventualmente aggiungendo un po’ di acqua dei finocchietti. Fate cuocere a fiamma bassa per qualche minuto, fino a quando la cipolla risulterà ben cotta.
A questo punto unite le sarde pulite intere e mescolate. Aggiungete anche il vino e lasciate evaporare. Fate cuocere ancora per circa 5 minuti lasciando restringere il sugo con le sarde, e alla fine se necessario unite un po’ d’olio.
Cuocete la pasta, nell’acqua di cottura dei finocchietti e conditela col sugo preparato. Preparate a parte un po’ di pangrattato abbrustolito. Poi in un padellino versate un cucchiaio d’olio extravergine d’oliva, qualche cucchiaiata di pangrattatoatturrato, pcecedentemente preparato,, sale e un pizzico di zucchero. Accendete il fuoco e rimestate di continuo fino a quando il tutto assumerà un bel colore ambrato.
La pasta con le sarde va mangiata tiepida oppure completamente fredda con spolverizzato sopra ogni piatto il pangrattato abbrustolito.







Colonna libera
per pubblicità
 
Torna ai contenuti | Torna al menu